DIRITTO AMMINISTRATIVO E PROGRAMMAZIONE DEI SERVIZI SOCIALI

Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
DIRITTO AMMINISTRATIVO (IUS/10)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Il corso si prefigge di sviluppare negli Studenti una buona conoscenza degli elementi fondamentali del Diritto Amministrativo poiché, quali futuri assistenti sociali, dovranno rapportarsi quotidianamente con le Pubbliche Amministrazioni.
Obbiettivo del presente corso è, pertanto, quello di consentire al singolo Studente di acquisire una preparazione giuridica idonea ad affrontare e risolvere le principali questioni legate al mondo lavorativo. In particolare l'insegnamento di Diritto Amministrativo si propone di sviluppare negli Studenti una sufficiente conoscenza degli elementi della materia in oggetto, tale da consentire a futuri operatori sociali di impostare e risolvere le diverse problematiche legate all'applicazione pratica del diritto amministrativo .
L'insegnamento ha, inoltre, come obbiettivo quello di consentire agli studenti di maturare un'autonoma capacità argomentativa e di giudizio legata allo studio ed all'analisi dei principali casi pratici. In particolare, ci si attende che gli Studenti siano in grado di : 1) conoscere la disciplina generale del Diritto Amministrativo e le norme contenute nelle principali leggi id riferimenti indicate dal Docente; conoscere le principali definizioni, comprendere le norme con metodo sistematico, secondo gli orientamenti dottrinali e giurisprudenziali; conoscere e comprendere la disciplina quadro in materia id dati sensibili, accesso e privacy (conoscenza e capacità di comprensione). 2) Applicare le nozioni acquisite a casi concreti ed avere un'autonoma capacità critica e argomentativa in relazione alla risoluzioni di differenti casi pratici ( capacità di applicare conoscenza e comprensione). 3) Saper analizzare in maniera autonoma le pronunce giurisprudenziali, i casi pratici, riproponendo i modelli analizzati con metodo sistematico (autonomia di giudizio).4) Sviluppare un linguaggio giuridico appropriato ed un'autonomia nell'esposizione di concetti giuridici (abilità comunicative). 5) Saper proporre una soluzione ad un caso concreto ed argomentarne la validità (capacità di apprendere).

Contenuti dell'insegnamento

L'insegnamento ha ad oggetto lo studio della disciplina generale del Diritto Amministrativo e l'approfondimento di alcuni ambiti specifici della materia utili alla formazione della figura dell'assistente sociale. Il corso è strutturato in tre cicli di lezioni. Il primo ciclo di lezioni fornisce nozioni introduttive ma necessarie allo studio ed alla comprensione di questa branca del diritto. Le nozioni di base riguardano lo studio dell'evoluzione del diritto amministrativo, l'analisi delle fonti interne ed europee, l'illustrazione dei principi costituzionali della pubblica amministrazione nonché i principi fondamentali dell'attività amministrativa e le diverse forme di esplicazione della stessa.
Il secondo ciclo di lezione è rivolto alla trattazione degli istituti peculiari del diritto amministrativo quali i poteri amministrativi e relativo esercizio; il procedimento amministrativo; la funzione ed il provvedimento amministrativo; le patologie invalidanti il provvedimento amministrativo e le forme di autotutela.
Il terzo ciclo di lezioni è dedicato all'analisi di temi di particolare rilevanza pratica nei Servizi Sociali quali l'accesso ai documenti amministrativi e la privacy.

Bibliografia

PER GLI STUDENTI FREQUENTANTI: La frequenza al corso consente di approfondire gli argomenti caratterizzanti la formazione di base di Diritto Amministrativo, argomenti presenti nel testo di riferimento, il manuale di F. Merloni "Istituzioni di Diritto Amministrativo" ultima edizione. Durante le lezioni il Docente analizzerà alcune schede utili ad approfondire specifici profili della materia, necessari per la formazione della figura dell'assistente sociale. Dette schede saranno caricate sulla piattaforma Elly prima della lezione in cui sarà affrontato l'argomento.
E' consigliata la consultazione delle principali leggi in materia. La frequenza si intende maturata al raggiungimento della percentuale del 70% delle presenze alle lezioni on line erogate in modalità streaming on line.
PER GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI: Il testo di riferimento è il manuale F. MERLONI "Istituzioni di Diritto amministrativo" ultima edizione unitamente alle schede caricata dal Docente sulla piattaforma Elly e dedicate all'approfondimento di specifici profili utili alla formazione della figura dell'assistente sociale.

Metodi didattici

L'insegnamento sarà svolto prevalentemente attraverso lezioni frontali, privilegiando il dialogo e l'interazione con gli Studenti. Una parte delle lezioni sarà dedicata alla partecipazione attiva degli Studenti nella trattazione di argomenti di attualità e nell'analisi di recenti pronunce in materia. A tal fine, il docente caricherà sulla piattaforma Elly materiale giurisprudenziale a supporto del materiale didattico. Per scaricare detto materiale è necessaria l'iscrizione on line. Il corso si svolgerà in telepresenza attraverso l'impiego della piattaforma Teams, in maniera conforme al calendario e all'orario delle lezioni. Le lezioni erogate in telepresenza saranno anche registrate per un'eventuale fruizione asincrona e rese disponibili sulla piattaforma Elly.

Modalità verifica apprendimento

La verifica finale, con votazione espressa in trentesimi, consiste in un colloquio orale che prevede la proposizione di almeno tre domande, con riferimento all'intero programma di Diritto Amministrativo e programmazione dei servizi sociali. Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito complessivamente un'idonea conoscenza dei concetti illustrati durante il corso di lezioni; durante il colloquio saranno accertate le conoscenze e la capacità di comprensione degli argomenti oggetto del programma d'esame, la capacità di ragionamento e la logicità delle argomentazioni unitamente all'avvenuta acquisizione del linguaggio giuridico appropriato. Ai fini del superamento dell'esame, la soglia di sufficienza si considera raggiunta quando lo Studente avrà dimostrato conoscenza e comprensione degli istituti oggetto del programma e indicati nel testo consigliato e avrà dimostrato la capacità di effettuare i necessari collegamenti tra le varie parti del programma. Se tale risultato non è raggiunto l'esame è da considerarsi insufficiente. Qualora a causa del perdurare dell'emergenza sanitaria fosse necessario integrare con la modalità a distanza lo svolgimento degli esami di profitto, si procederà a interrogazioni orali a distanza mediante la piattaforma teams.

Altre informazioni

Il Docente è disponibile per eventuali chiarimenti sia in orario di ricevimento sia via e.mail