METODI E TECNICHE DEL SERVIZIO SOCIALE 1

Crediti: 
6
Settore scientifico disciplinare: 
SOCIOLOGIA GENERALE (SPS/07)
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

Obiettivi formativi

1) Conoscere i fondamenti teorici, metodologici e valoriali del servizio sociale contemporaneo
2) Apprendere le competenze di base dell’assistente sociale nelle diverse fasi del procedimento metodologico
3) Saper riconoscere e applicare in pratica i concetti chiave dei modelli teorico-operativi analizzati: il modello centrato sulla persona, il modello centrato sul compito, l’approccio motivazionale, l’approccio di rete
4) Apprendere competenze per la comunicazione in ambito professionale, scritta e orale

Prerequisiti

Nel corse delle prime lezioni verrà valutato il livello di apprendimento dei contenuti di Principi e Fondamenti, oltre alle conoscenze di base per la lettura della cornice legislativa di diversi ambiti di servizio sociale.

Contenuti dell'insegnamento

1) I FONDAMENTI.
I pilastri del servizio sociale contemporaneo: teorie, modelli teorici, metodo, valori.
Il mandato sociale, il mandato professionale, il mandato istituzionale
2) IL METODO UNITARIO DEL SERVIZIO SOCIALE.
Il procedimento metodologico nel lavoro con i clienti: l’analisi del contesto e del territorio, l’invio e l’accoglienza (engagement), l’analisi della situazione e la valutazione (assessment), il progetto (planning), la verifica in itinere, la conclusione dell’intervento, la valutazione degli esiti (evaluation).
Il colloquio dell’assistente sociale nelle diverse fasi del processo di aiuto.
3) L’INTERVENTO GUIDATO DALLE TEORIE
Introduzione ai concetti chiave di alcuni dei modelli teorici del servizio sociale e alla loro applicazione nell’intervento professionale: il modello centrato sulla persona, l’approccio motivazionale, il modello centrato sul compito, l’approccio di rete.

Bibliografia

TESTI OBBLIGATORI:

Campanini A., L'intervento sistemico, Carocci, Roma (2002). [ Capitolo 3 ]

Sanfelici M., I modelli nel servizio sociale. Dalla teoria alla pratica, Carocci, Roma (2017).

Letture consigliate:
Miller W.R., Rollnick S,, Il colloquio motivazionale. Aiutare le persone a cambiare, Erickson, Trento (2014).

Dellavalle M., Cellini G., Il processo di aiuto del servizio sociale. Prospettive metodologiche, Giappichelli, Torino (2015)

Raineri, Il metodo di rete in pratica, Erickson, Trento (2004)

Metodi didattici

Il metodo di insegnamento affianca alle lezioni tradizionali, il metodo del cooperative learning. L’enfasi
è posta sul coinvolgimento attivo degli studenti in lavori di gruppo, con l’obiettivo di stimolarne la
partecipazione attiva. Verranno fornite letture, video e proposte esercitazioni individuali e di gruppo (in particolare studi di caso).

Modalità verifica apprendimento

1) test scritto con 28 domande a risposta chiusa (ogni domanda corretta corrisponde a 0.5 punti));
2) elaborazione di uno studio di caso
(testo di max tre pagine, valutato con un punteggio da 0 a 16). Saranno valutati i seguenti aspetti:
• Linguaggio tecnico professionale
• Chiarezza espositiva (informazioni rilevanti, esposte in modo organizzato e sintetico
• Comprensione dei concetti chiave per descrivere il processo di aiuto nel servizio sociale (bisogni/rischi/risorse)
• Conoscenza e applicazione delle fasi procedimento metodologico
• Conoscenza e applicazione dei principi di servizio sociale
• Conoscenza delle teorie/ modello teorico
• Applicazione del modello teorico

La restituzione delle valutazioni avviene tramite la piattaforma Esse 3, in base alla modalità ‘con pubblicazione esiti’, che permette allo studente di decidere, entro 7 giorni dalla comunicazione dell’esito, se accettare o meno la votazione riportata nella prova.

Altre informazioni

La docente è disponibile per chiarimenti al termine di ogni lezione e tramite contatto email.